Home / Lettori / Sei un lettore libero?

Sei un lettore libero?

Il marketing e la pubblicità fanno sì che ci sia un forte condizionamento nella scelta di un libro. Scegliere con quale testo passare un po’ del proprio tempo per alcuni è un’impresa ardua, per altri banale.

Si dice che ci siano lettori capaci di scegliere a occhi chiusi il libro “giusto”, ma non tutti i libri sono “giusti” per tutti. Sui gruppi Social, ad esempio, è semplice imbattersi in discussioni che lasciano a volte perplessi: “trovo pesante questa lettura, secondo voi vale la pena procedere?”. La risposta giusta non può averla nessuno.

Esistono, poi, i grandi casi di letteratura che mettono tutti d’accordo. “Quel libro è un classico” e categorizzandolo cade tutto il velo di diffidenza perché, sì, può non piacere, ma resta comunque qualcosa di imperdibile, che merita di essere letto.

Tra Social, campagne marketing e quant’altro risulta assolutamente interessante osservare come il lettore sia influenzato nelle sue scelte.

Ma il lettore vuole essere libero? Può essere che sia maggiore la paura di perdersi una storia imperdibile (a detta degli altri) a determinare la sua scelta? E anche quando è così ciò nuoce alla letteratura? Ai posteri l’ardua sentenza!

About promuovilibro

Check Also

Quanti libri leggerai questa estate?

Quanti libri mettete in valigia? Se la risposta è “almeno uno” appartenete al tipo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *