Home / News / Esordio letterario di Antonio Benforte: La ragazza della fontana

Esordio letterario di Antonio Benforte: La ragazza della fontana

Comunicato Stampa

Parte come un romanzo di formazione questa storia raccontata da Antonio Benforte, giovane scrittore napoletano, esperto di comunicazione, da anni impegnato nel recupero e nella valorizzazione del territorio campano attraverso eventi e il magazine green econote.it.
Ma a mano a mano che si procede nella lettura, attraverso un io narrante ormai adulto, ci si rivolge al complicato mondo di cinque adolescenti, segnato da un brutto episodio durante l’estate del ’94. L’ambientazione è quella di un paesino dell’entroterra campano ma potrebbe essere quella di un qualsiasi paese di provincia: cinque ragazzi tra i quattordici e quindici anni trascorrono l’estate tra la comune passione per il calcio e giornate al mare. Poche le possibilità economiche per una lunga vacanza fuori. La maggior parte di loro teme il Capitano, additato da tutti come il “diverso” «ovvero il pazzo del paese, spesso burbero e solitario, un uomo che passava la sua esistenza chiuso in casa o a bordo di una vecchia auto scassata».
Da qui con un alternanza di flashback e con una narrazione che passa dalla prima alla terza persona, si tornerà agli anni Ottanta per raccontare il passato del Capitano, personaggio determinante sia nella storia che nella formazione dell’io narrante. Durante una partita di calcio nella pineta del paese, un ragazzino del gruppetto scopre il cadavere di
Rebecca una compagna di scuola poco più adulta di loro. Sarà questo episodio che segnerà il brusco passaggio alla vita degli adulti. Cominceranno le diffidenze, si incrineranno amicizie che sembravano ben salde.
Siamo negli anni Novanta, quelli ricchi di aspettative per cinque adolescenti senza grilli per la testa. Il tessuto sociale è quello di un paese arretrato e chiuso, pronto a vedere il male nel Capitano pur di non ammettere che il male è spesso a un passo da noi, alimentato da pregiudizi ed emarginazione. La scrittura di Benforte scorre fluida, non mancano momenti divertenti. L’autore si muove sicuro nel complesso mondo degli adolescenti: paure, complessi, i primi brucianti incontri amorosi, i videogiochi, poi calano le ombre e la narrazione assume i toni affini alle atmosfere di “The Body” di King (da cui il film –– Stand by Me).

Un romanzo di amicizia, emarginazione, solidarietà, in cui si respira la vita vera degli adolescenti e del loro complicato mondo fatto di insicurezze e timori, che possono portare a scelte sbagliate o a seconde possibilità inaspettate. Perché ci vuole coraggio a essere se stessi, ma solo allora si comincia a vivere davvero.

 

Appuntamento per la prima presentazione
Venerdì 17 novembre ore 18,30
Libreria Raffaello via Kerbaker – Vomero –Napoli
Con l’autore, lo scrittore Francesco Paolo Oreste

About promuovilibro

Check Also

I cinque finalisti dei Premio Strega 2017

E si è arrivati anche quest’anno alla cinquina finalista del premio Strega, uno dei più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *