Home / Lettori / L’amore è una favola. Recensione.

L’amore è una favola. Recensione.

Bruna Larosa

L’Amore è una favola è la storia di una donna che si reinventa mille volte senza bisogno di trucco, parrucco o fata turchina. La protagonista, Gioia, è in frammenti, come tutti, ma non ha paura di dirlo, ed è la sua dialettica, il suo lavoro, giornalista culturale freelance, ad alimentare i mille frammenti diversi, a dar luce a ciascuno di essi senza perderne neanche uno.

Non ha i superpoteri o, forse, i suoi non li vede perché è troppo presa dalla realtà che la circonda. Il vero superpotere è sopravvivere con tutti i frammenti di sé armonizzati insieme. Gioia sembra non sapere che questo sì, questo è difficile e accetta di andare per il mondo, accetta il corteggiamento di un nuovo Lui, Guido, l’artista…

A ricomporre il complicato puzzle ci pensano le amiche, con cui incontrarsi nel foyer dei teatri. Un luogo originale e un incontro, quello definito del “cerchietto magico”, che ha il gusto del “Sex and the city” finalmente italiano.

Gioa è una donna dalle mille fragilità e dalle mille forze. Il suo pregio più grande è il non voler rinunciare a nulla di sé. Se dovessi proporle uno scatto le consiglierei un abito fatto di lustrini: non perché lei sia stravagante (non troppo), ma perché solo delle paillettes ad ogni movimento cambierebbero colore e rifletterebbero in maniera diversa, quindi solo loro potrebbero rendere appieno la mutevolezza e al tempo stesso la forza di questo personaggio. Insomma… Mai sottovalutare una scrittrice!

About promuovilibro

Check Also

Quanti libri leggerai questa estate?

Quanti libri mettete in valigia? Se la risposta è “almeno uno” appartenete al tipo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *