Home / News / Angelina e le altre. Recensione

Angelina e le altre. Recensione

Angelina e le altre è un libro scritto da Alfonso Bottone, edito da Letteratura Alternativa e già premio Spoleto Festival Art 2017 Letteratura e premio internazionale di narrativa “Città di Caserta”2017.

Il sottotitolo di Angelina e le altre è “storie di sensi”, ed effettivamente questo libro, appartenente alla categoria della letteratura erotica rappresenta un viaggio nel mondo del sensi e del sentire attraverso l’incontro del protagonista, Stefano, e le “sue” donne.

Angelina è una ragazza che dovrebbe rimettersi in gioco: era stata l’altra donna in un triangolo amoroso che poco si confà ai confini che vengono dati alla “ragazza per bene”. Ma Angelina è davvero una brava ragazza e così, sebbene inizialmente ceda al fascino del noto scrittore, il giorno dopo si ritrae e gli dice, in tutta onestà, di non essere ancora pronta ad un nuovo amore.

Da questo accadimento, un addio avvenuto in una stazione, Stefano comincia a rimunginare sulle sue esperienze sentimentali passate e mischia ai ricordi gli incontri che fa.

Ogni capitolo prende il nome di una donna, l’universo in cui riesce ad entrare con capacità di favella e ingegno. Lui che ha sempre la parola giusta, anzi la frase giusta, capace di far rinvigorire la passione o far capire che sì, è stato giusto essere stati inseme.

La caratterizzazione delle donne di cui si parla avviene in base alla provenienza geografica, al retaggio culturale, all’estrazione sociale: andiamo a Parigi, poi in Sicilia, si sta tra le mani operose della sarta o ci si lascia avvolgere dalla lettrice sfegatata, che ha iniziato a immaginare di amarti già dalle pagine dei tuoi libri.

Un vero e proprio libro sul corteggiamento, in cui, per ciascuna donna si ha un finale diverso: mai scontato o banale come si potrebbe pensare.

C’è attenzione in tutto, soprattutto nelle parole e Stefano, scrittore famoso che si trova a toppare per la prima volta con un suo libro, egli consola, accoglie, protegge, fa “sentire giuste” le donne che ha davanti.

L’incontro più intrigante è senza dubbio quello con Marilù: attratta da lui perché è uno scrittore, desiderosa, anzi, ansiosa, di conoscerlo davvero e dal vivo. L’incontro più ingenuo quello con Roberta, lei in vacanza da uno zio, ferita dall’ex, che amava senza essere ricambiata, ha voglia di affezionarsi a qualcuno. Si saluteranno con la promessa di lui (non mantenuta) di sentirsi ancora, si risentiranno perché sarà lei a chiamare in un momento di dolore. L’incontro più profondo è anche quello che chiude il libro e ha il nome di Chiara. Lei è una studentessa che ha seguito una letio sulla scrittura tenuta da lui. Da questo incontro inizia una fitta corrispondenza via email e qui sorge la domanda: “credi ancora nell’amore?”.

Il libro si legge agilmente, è ricco di citazioni e passaggi importanti: dai mezzi di comunicazione, agli strumenti che vengono messi in campo lungo la narrazione. Alle canzoni sono affiancate citazioni famose e riferimenti per un’intera generazione.

Consigliato a chi, nel romanzo erotico, sa di poter trovare nuove dimensioni sentimentali di donna e uomo, tutte da scoprire.

 

 

In foto un momento della prima presentazione del libro, avvenuta presso la Libreria Mondadori di Cosenza con l’autore, Alfonso Bottone (al centro), Pino Sassano (alla destra dell’autore) e Carlo Minervini.

About promuovilibro

Check Also

Recensione. La ragazza della fontana

Bruna Larosa Tempo. Spazio. Passato, troppo. Futuro, nessuno. Quando un uomo decide di perdersi? Come …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *